SunMedical Center

Sole e visita dermatologica: quando consultare un esperto

Finalmente stanno arrivando le vacanze. Prima di stendervi a prendere il sole però, leggete queste poche righe sulle precauzioni da adottare sempre quando si parla di pelle e raggi ultravioletti.


Scegliete la crema solare

Anzitutto scegliete con cura la crema solare. Sembra un’affermazione scontata ma può capitare che anche chi ha pelli sensibili faccia scelte un po’ superficiali in fatto di protezione, magari riciclando la crema dell’anno prima.
Queste sostanze ormai non sono più efficaci come quando non erano ancora state aperte, parte delle loro proprietà si sono esaurite, quindi è buona cosa optare per una nuova confezione.
Considerate poi che sabbia e polvere potrebbero aver inquinato la crema, inoltre dovreste sempre fare attenzione al PAO, ossia il periodo dopo l’apertura. Riportato sulla confezione, il PAO indica entro quanti mesi dall’apertura va consumato il prodotto.


Affrontate il sole un po’ alla volta

Esponetevi all’azione del sole in modo graduale: la pelle infatti comincia a proteggersi da sola, diventando più spessa e producendo melanina bruna. Questa sostanza vi difenderà dall’azione dei raggi solari, però va comunque aiutata con un po’ di crema. In ogni caso è consigliabile evitare di mettersi al sole durante le ore più calde, quando l’azione dei raggi ultravioletti è più intensa.

Se siete costretti a muovervi anche sotto il sol leone vestitevi in modo leggero, fermatevi spesso e soprattutto non dimenticatevi di reintegrare i liquidi persi quando sudate. Infatti, in caso di sudorazione abbondante c’è una rapida evaporazione del sudore (quando viene a contatto con l’aria), obbligando il corpo a produrne subito dell’atro. Il rischio di disidratarsi è quindi molto alto e va tenuto sotto controllo.


Evitate di irritare la pelle

Prima di scendere in spiaggia preparate la vostra pelle: niente trucco sul viso, creme di bellezza o profumi, perché correte il rischio di irritare la cute. Se desiderate un’abbronzatura perfetta ricorrete a creme doposole apposite e non a rimedi “fai-da-te” con succo di limone o bergamotto, perché sono sostanze che possono scatenare reazioni allergiche. Infatti queste piante vivono assorbendo molta luce solare e possono avere un effetto fotosensibilizzante sul vostro corpo.

A proposito di irritazione: se andate al parco a rilassarvi e prendere il sole non sdriatevi a petto nudo sull’erba. A causa delle fotocumarine, sostanze che si trovano nell’erba e nei fiori, potreste ritrovarvi con una serie di macchie allungate sulla schiena.

Per chi si dedicherà alle gite in barca invece è consigliabile fare sempre una doccia dopo il bagno in mare, perché il gasolio rilasciato da alcune imbarcazioni si deposita sulla pelle, irritandola e dando origine a sfoghi cutanei.

Infine non lasciatevi ingannare dal cielo coperto, perché i raggi ultravioletti filtrano attraverso le nuvole e quindi è sempre bene usare la vostra crema protettiva.


I consigli per chi ha esigenze particolari e problemi alla cute

Ci sono casi in cui sarebbe meglio evitare del tutto di esporsi ai raggi del sole, per esempio se state assumendo antibiotici, antinfiammatori o tranquillanti, perché potrebbero causare allergie, bolle o altri fastidi della cute.
Chi invece soffre di particolari problemi della pelle o ha nei da tenere monitorati dovrebbe rivolgersi a un dermatologo, prima di partire per le vacanze. Se avete questa esigenza, potete prenotare una visita per un controllo dermatologico presso il nostro centro medico polispecialistico di Cologno Monzose.