Cos’è la visita otorinolaringoiatrica

La visita otorinolaringoiatrica è l’esame specialistico che ha l’obiettivo di individuare eventuali patologie e anomalie a carico di 3 distretti anatomici: orecchie, naso e gola e alle altre strutture che appartengono al distretto testa-collo.

Come si svolge la visita otorinolaringoiatrica

Dopo aver effettuato un’accurata indagine sullo stato di salute del paziente, il medico otorinolaringoiatra procede con tutti quegli esami che possono permettere di individuare le cause dei sintomi raccontati dal paziente, a seconda delle necessità, potrebbero essere eseguiti i seguenti esami aggiuntivi:

  • un’accurata ispezione del cavo orale e dell’orofaringe. L’ipofaringe e la laringe vengono valutate accuratamente mediante l’utilizzo di fibre ottiche rigide o flessibili la “laringoscopia”, che permette di visualizzare su un monitor la situazione anatomico clinico funzionale evidenziando eventuali anomalie e lesioni;
  • otoscopia, mediante uno strumento denominato otoscopio che permette di valutare, all’interno dell’orecchio la membrana timpanica e il condotto uditivo esterno;
  • una rinoscopia, esame che viene eseguito con un sottile endoscopio a fibre ottiche e che permette di esplorare l’interno del naso le porte di comunicazione con le cavità paranasali il rinofaringe e l’apertura delle tube di Eustachio;
  • una palpazione del collo per escludere la presenza di tumefazioni sospette;
  • un esame audiometrico tonale e impedenziometrico, permettono di studiare in modo esauriente la funzionalità uditiva del paziente dando informazioni sulla soglia uditiva e sulla capacità di vibrazione del timpano.

Come prepararsi alla visita otorinolaringoiatrica

Non sono previste preparazioni specifiche per l’esecuzione della visita otorinolaringoiatrica. Per un buon quadro anamnestico sarà utile portare con sé informazioni in merito alla cura in atto ed eventuali farmaci assunti

Costo: 128€