Che cos’è la Carbossiterapia

La carbossiterapia è un trattamento che impiega anidride carbonica somministrata per via cutanea e sottocutanea. Prima di sottoporre il paziente al trattamento, il medico deve verificare il suo stato salute affinché sia compatibile con la terapia.

L’analisi clinica del danno locale serve a individuare il tipo di patologia del paziente anche per verificarne le sue cause e stabilire se effettivamente la carbossiterapia possa avere un effetto benefico o meno.

Come prepararsi alla visita

La carbossiterapia non prevede alcuna preparazione specifica.

Come si svolge la Carbossiterapia

Il trattamento di carbossiterapia prevede la presenza di un’apparecchiatura che genera anidride carbonica allo stato gassoso, iniettata attraverso un ago collegato al tubo del macchinario. L’erogazione avviene in maniera controllata, e il trattamento prevede la sostituzione dell’ago per ogni paziente per garantire la sterilità.

Per ottenere risultati ottimali e duraturi è consigliabile sottoporsi ad una decina di sedute da 15-20 minuti ciascuna, ma i primi effetti sono apprezzabili già dalla seconda seduta.